MARCHI

Dominique Gruhier

EPINEUL / FRANCIA

«I monaci cistercensi dell’Abbazia di Quincy non si sbagliavano: nell’anno 1212 hanno approfittato di un donazione per stabilire sia la loro residenza estiva che la cantina. Nel 1285, Margherita di Borgogna completó questo dono. Il luogo fu poi chiamato nel XXI secolo “Le Petit Quincy” e poi “L’Abbaye du Petit Quincy” e anche “Le Château d’Épineuil”. Nel 1568, il Cavaliere di Andelot, un ugonotto vicino di casa, ordinó di radere al suolo l’Abbazia di Quincy. L’Abbazia sopravvisse modestamente. Nel 1791, in seguito alla Rivoluzione francese, l’abbazia fu venduta come proprietá nazionale e gli edifici furono trasformati in cave di pietra. Tuttavia la terra continuó a produrre. Ma nel tardo XIX secolo, la crisi della fillossera interrompe temporaneamente la coltivazione della vite. “Petit Quincy” é stato poi ripreso a sua volta dalle famiglie sfruttando le viti fino al 1939. Nel 1935 le terre sono state classificate come AOC (DOC). Nel 1990, i miei genitori decidono di rischiare e iniziano il restauro di questa magnifica proprietá giá ricostruita nel XVIII secolo. La tenuta é ulteriormente cresciuta. Sono stati acquisiti nel 2009 oltre 3,5 ettari di vigneti a Chablis. Nel 2010, ci siamo impegnati a offrire un prodotto di certificazione biologica al 100%. Nel 2012 abbiamo celebrato l’800° anniversario della tenuta.»

BOURGOGNE EPINEUIL ROUGE

4018MA

BOURGOGNE EPINEUIL L’AME DES DANNOTS

4019MA

BOURGOGNE TONNERRE BLANC

4020MA