MARCHI

Castello del Terriccio

CASTELLINA MARITTIMA / TOSCANA

Castello del Terriccio rappresenta una delle maggiori proprietá agricole di Toscana: circa 1500 ettari complessivi, dei quali 65 destinati a vigneto e 40 a uliveto, estesi lungo il limite settentrionale della Maremma Toscana nelle vicinanze di Bolgheri.
La Tenuta ha una storia millenaria che risale all’epoca etrusca, ma é a Gian Annibale Rossi di Medelana (1942-2019), che deve la notorietá e l’importanza di cui gode attualmente nel mondo come azienda vinicola vocata alla produzione di vini di altissima qualitá. La scelta delle varietá dei vitigni, compiuta in accordo con l’enologo Carlo Ferrini, consulente aziendale sin dai primissimi anni ’90, ha privilegiato una accurata selezione di ceppi internazionali. I 65 ettari di vigneto sono posizionati in modo che il mare faccia da specchio e quindi la luce vi arrivi di riflesso, con una durata piú prolungata rispetto a quella diretta del sole.
I terreni sono quelli in cui gli elementi minerali, tra cui ferro e rame, si mescolano alla tessitura di medio impasto con una equilibrata interazione di sabbie, limo e argilla. Con Lupicaia, Castello del Terriccio, Tassinaia, annoverati sin dai loro esordi tra i piú grandi vini rossi di sempre, l’azienda ha scritto pagine importanti nella storia del vino italiano e ha contribuito al successo della enologia toscana e italiana nel mondo. Oggi alla guida di Castello del Terriccio c’é Vittorio Piozzo di Rosignano Rossi di Medelana, unico nipote del cavalier Gian Annibale, che ha lasciato alle spalle i suoi trascorsi in finanza per dedicarsi alla gestione in prima persona di questa tenuta straordinaria.

LUPICAIA

IGT

4200MA
4200QC Magnum in cassa legno
4200SC Doppio Magnum in cassa legno

CASTELLO DEL TERRICCIO

IGT

4201MA
4201QC Magnum in cassa legno
4201SC Doppio Magnum in cassa legno

TASSINAIA

IGT

4202MA
4202QB Magnum astucciato
4202SC Doppio Magnum in cassa legno

CON VENTO

IGT

4203MA